lunedì 18 giugno 2007

LA VENDETTA E' DELLO STATO



E' uno dei responsabili della strage nazista delle Fosse Ardeatine.
Indossava la divisa delle SS. La sua carriera, favorita da Heinrich Himmler, si chiuse con le mostrine da capitano.
Erich Priebke è libero, nonostante la condanna.
Ha 93 anni, e non si è mai pentito di quel che ha fatto.
Dopo la decisione del Tribunale di Sorveglianza, che gli ha concesso di lasciare gli arresti, gli ebrei di Roma hanno protestato, e il Comune di Roma ha illuminato il Colosseo.
Recita il terzo comma dell'Articolo 27 della nostra Costituzione: Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
E dunque.
Vogliamo rieducare un nazista di 93 anni?
O tenerlo agli arresti, a 93 anni, stante la sua indisponibilità alla rieducazione?
Mi chiedo se non sia tempo di riformulare quel comma.
Basterebbe una piccola aggiunta, in coda: o al risarcimento di un crimine.
Se il monopolio della violenza è dello Stato, sua è anche la facoltà della Vendetta.

1 commento:

Biby Cletus ha detto...

Cool blog,good stuff you have it on here do publish more often

keep in touch and keep the good work going will be back soon.

Warm Regards

Biby Cletus